Il mondo del calcio ha ormai deciso di puntare forte sul una sinergia sempre più stretta con la crittografia.

Come dimostra il numero sempre crescente di squadre che stanno stringendo accordi con aziende del settore.

Accordi che sono in grado, del resto, di apportare ossigeno a bilanci messi sempre più in crisi non solo da anni di vere e proprie follie, ma anche dalla comparsa del Covid.

Il quale ha costretto le autorità a vietare la presenza di pubblico sugli spalti, divieto allentato solo nella nuova stagione agonistica e non per tutti i club.

Chiliz prosegue la sua offensiva

Tra le aziende crittografiche che hanno puntato con maggior decisione sul football, un posto di rilievo spetta sicuramente a Chiliz.

Che, nell’ottica di affermare Socios, ha dato vita ad una serie di colpi tesi naturalmente a radunare gli appassionati di calcio intorno alla propria piattaforma.

Squadre come Juventus, Roma e Barcellona hanno già dato vita al loro sbarco nel settore dei fan token, permettendo ai propri tifosi di prendere parte sempre più attiva alla vita sociale.

Partecipando ad esempio a sondaggi tesi a scegliere il nome di un campo, oppure a indicare il campione preferito tra quelli che hanno militato nella propria squadra.

Una lista composta comunque non solo dai top club e che si va allungando sempre di più.

Lo Young Boys sbarca su Socios

L’ultimo nome in tal senso è rappresentato dallo Young Boys, sodalizio di Berna, che milita nella massima serie elvetica.

Il club ha infatti sottoscritto un accordo con Chiliz che è stato annunciato dal CEO Alexandre Dreyfus, per effetto del quale sarà lanciato un token denominato YBO.

I suoi cinque milioni di esemplari non solo daranno modo ai fans di partecipare alla vita del club, ma anche di spendere in un gran numero di esercizi commerciali sparsi in ogni parte del mondo, quando Socios lancerà la sua carta di debito.

A proposito dello Young Boys

Nato nel 1898, il club elvetico è uno dei più noti nel suo Paese, ove ha vinto 14 titoli nazionali, 7 coppe di Svizzera, una Supercoppa e una Coppa di Lega.

L’ultimo titolo è arrivato proprio nella stagione che si è chiusa, terzo consecutivo, unendosi alla Coppa di Svizzera in un prestigioso double.

Lo Young Boys non ce l’ha però fatta ad entrare nella fase a gironi della Champions League, dovendo ripiegare quindi su quella dell’Europa League, ove è attesa all’esordio contro la Roma.

Uno scontro tra due delle squadre che hanno aderito a Socios atteso con molta curiosità dagli appassionati di crittografia.