Altro grande colpo per Sorare, la startup transalpina che ha varato una particolare versione del popolare gioco Fantacalcio, che in questo caso gira su blockchain.

Ad unirsi agli oltre 100 team di ogni parte del globo che hanno già provveduto a firmare accordi in tal senso, tra cui Paris Saint Germain e Bayern Monaco, è ora il Real Madrid, ovvero la squadra più iconica in assoluto a livello mondiale.

Sorare: di cosa si tratta?

Sorare è una piattaforma blockchain dedicata al fantacalcio, gioco che si è affermato sul finire del passato millennio coinvolgendo milioni di persone in ogni angolo del globo.

Nel caso specifico, i giocatori possono raccogliere e scambiare carte collezionabili che rappresentano tutti i più famosi calciatori ingaggiati dalle squadre le quali aderiscono all’accordo.

Le figurine collezionate saranno poi utilizzate per dare vita ad un proprio dream team composto da cinque giocatori, con la presenza obbligatoria di un portiere, un difensore, un centrocampista e un attaccante.

A proposito del Real Madrid

Il Real Madrid è il club calcistico più famoso del mondo, dall’alto di una bacheca strapiena di trofei vinti nel corso dei suoi 118 anni di storia.

A partire dalle 13 edizioni di Champions League/Coppa dei Campioni che fanno bella mostra nella sede del club.

Cui si vanno ad aggiungere 34 titoli nazionali, 19 Coppe del Re, 11 Supercoppe di Spagna, 4 Coppe del Mondo per club, 3 Intercontinentali, 4 Supercoppe UEFA e 2 Europa League.

Perché il Real Madrid aderisce a Sorare

Anche il Real Madrid, però, si trova in questo momento nel pieno di una crisi finanziaria evidente, dovuta alla volontà di perseguire una politica di grandeur a prescindere.

La quale è però andata a cozzare negli ultimi mesi con le difficoltà provocate dal Covid e l’impossibilità di contare sugli incassi al botteghino.

La dirigenza ha appena messo a punto un piano che prevede un taglio degli stipendi nell’ordine del 5-10%, il quale sembra però abbastanza inadeguato di fronte alle reali necessità.

Per cercare di conservare i propri pezzi migliori, tra i quali il centrocampista tedesco Kroos, l’attaccante francese Benzema, il duo belga formato dal portiere Courtois e dal fantasista Eden Hazard, il club deve quindi cercare nuove fonti di finanziamento.

Il calcio è alla ricerca di nuovi introiti

Il calcio mondiale è alla costante ricerca di nuove fonti di finanziamento, per cercare di non essere messo al tappeto dal Covid.

Proprio per questo motivo nel corso degli ultimi mesi si sono infittiti i contatti con le aziende operanti nel settore della crittografia, tra cui anche Socios, azienda francese che ha subito puntato forte sulla passione dei tifosi per affermare la sua versione di Fantacalcio su blockchain.

La quale prevede carte digitali sotto forma di token non fungibili (NFT) di Ethereum, che stanno incontrando un notevole riscontro.