Il protocollo DeFi Harvest Finance si è visto sottrarre ben 24 milioni di dollari, a seguito di un attacco hacker andato a buon fine.

A confermare la notizia è stata la stessa azienda sul suo profilo Twitter originale, mentre alcune fonti esterne hanno avanzato l’ipotesi che a rendere possibile il successo dell’operazione sia stato l’utilizzo dei flash loan.

Il team di sviluppo si è comunque già attivato con il preciso intento di andare a ridurre i danni dell’attacco, per quanto possibile.

L’hacker sarebbe già stato individuato

Per quanto riguarda il responsabile dell’attacco, sarebbe già stato individuato e si tratterebbe di una persona già segnalata in passato per analoghe imprese.

Inoltre avrebbe già provveduto a scambiare le criptovalute sottratte con renBTC utilizzando Tornado Cash in modo da mixarle con altri fondi, nella speranza di far perdere le proprie tracce.

Su di lui è stata comunque spiccata una taglia da 100mila dollari, che andranno a chi aiuterà ad identificarlo, sempre dal team di Harvest Finance, anche se non si riesce a capire il motivo, se come detto sarebbe già stata appurata la sua identità.

L’avvertimento di Chris Blec

Va anche sottolineato come un analista del mondo DeFi, Chris Blec, avesse già provveduto a mettere in guardia gli investitori, affermando che occorreva il massimo di sorveglianza.

Un avvertimento reso necessario dal fatto che, almeno a detta di Blec, gli amministratori di Harvest Finance sarebbero in possesso di una chiave la quale permetterebbe loro di drenare i fondi all’interno degli smart contract del protocollo.

Cosa sta accadendo ora

Dopo che l’attacco è stato reso noto, però, gli investitori hanno iniziato a trarre le conseguenze dell’accaduto, ritirando non meno di 500 milioni di dollari, che erano stati bloccati in precedenza nel protocollo.

La cifra è stata dedotta dalla differenza tra i fondi prima dell’attacco e quelli risultanti ora, attestati a quota 550. Un dato che fa seguito a quanto accaduto sui mercati, ove la quotazione di Harvest Finance è letteralmente crollata, lasciando circa il 50% del suo valore.

Nell’arco di pochi minuti è infatti scesa da 233 a 77 dollari, per poi recuperare sino a 115. Ora si attende un rapporto dal team di sviluppo, per capire cosa potrebbe accadere.

Come funziona Harvest Finance

Harvest Finance è stato creato con il fine di andare a massimizzare i guadagni dello yield farming.

I token che vengono depositati su questo protocollo sono infatti dirottati in automatico su altri progetti di yield farming, in cambio di fAsset a cui viene inviata una quota dei guadagni che è proporzionale alle entrate fatte registrare.

L’obiettivo dichiarato è di facilitare a chiunque l’accesso ai servizi di yield farming.