Zelig, l’11 aprile scade il termine per concorrere al Premio Comicità Gianni Paladino

di | 28 marzo 2014 | spettacolo | 0 commenti

Gianni PaladinoLavorare insieme per diventare comici, nello stesso tempo per diventare cabarettisti, nello stesso tempo per diventare attori. A cinque anni dalla scomparsa del grande Gianni Palladino, attore, comico e cabarettista facente parte dello splendido gruppo di “Comedians” e più volte sul palco di Zelig, nasce la prima edizione del “Premio Comicità Gianni Palladino”, da un’idea di Giancarlo Bozzo, direttore artistico dello storico locale Zelig Cabaret di Milano e autore della trasmissione Zelig insieme a Alessio Tagliento, autore televisivo e di numerosi comici italiani.

Riservato a gruppi emergenti di comici provenienti da tutta Italia e composti da almeno quattro componenti, che devono presentare uno sketch inedito della durata minima di 5 minuti e massima di 8 minuti, il “Premio Comicità Gianni Palladino” è un’interessante opportunità che vuole riscoprire e riproporre lo spirito che caratterizzò così fortemente i “Comedians”, il gruppo e spettacolo teatrale diretto da Gabriele Salvatores che negli anni Ottanta riuscì a radunare e lanciare alcuni fra i più affermati attori, cabarettisti e comici italiani.

Gli stessi attori, comici e cabarettisti, che oggi fanno parte della giuria: Gigio Alberti, Claudio Bisio, Antonio Catania, Elio De Capitani, Gino e Michele, Silvio Orlando, Paolo Risso, Gabriele Salvatores, Renato Sarti e Bebo Storti.

Lo forza dello spirito di “Comedians” stava nella capacità di svelare i segreti di come dovrebbero lavorare insieme gli attori…che poi è la stessa modalità che anima i “Laboratori Zelig”, da sempre luoghi protetti, dove non solo si possono provare nuovi personaggi e sketch, sperimentando live l’efficacia delle proprie idee, ma dove soprattutto si afferrano e assimilano i tempi comici quando ci si interagisce con altri attori.

“Questo premio vuole essere un modo per ricordare a tutti il nome ed il modo di essere di Gianni Palladino, attore vero, completo – spiega Giancarlo Bozzo – Si esprimeva bene in qualsiasi ruolo, ma sicuramente il meglio lo dava nel suo essere comico. La sua storia ce lo dice e ce lo sottolinea. Con noi ha lavorato tanto. Sul palco del locale Zelig fin dal principio. I suoi inizi, come quelli di tanti altri attori che sono diventati così importanti per il teatro, il cinema e la televisione italiana, sono stati segnati da una opera teatrale  che si chiamava  Comedians. E coloro che hanno partecipato a quella avventura sono oggi coloro che fanno parte e promuovono con noi questo premio intitolato a Gianni. Un concorso che cerca  di partire da quello che era lo spirito di quello splendido gruppo. Da più di 15 anni Zelig ha lanciato in modo organizzato un modo di lavorare sul comico che ha preso il nome di “Laboratorio”. Siccome crediamo che “comedians , in qualche modo, sia un esempio importante di un gruppo che lavora insieme, lo riteniamo facente parte, in termini di eccellenza, di questo nostro modus operandi. E pensiamo che Gianni  possa essere ricordato con un premio che sul lavoro collettivo dei laboratori si possa basare. L’appello a partecipare è esteso a tutti i laboratori italiani, ovviamente non solo quelli di Zelig”

Le domande di ammissione al premio (regolamento completo sul sito www.areazelig.it) devono essere presentate entro le ore 19 di venerdì 11 aprile 2014, mentre la selezione prevede tre differenti fasi, al termine delle quali, presso il Teatro Elfo Puccini di Milano nel mese di maggio 2014, verrà nominato il gruppo vincitore che potrà partecipare a una puntata televisiva della prossima edizione di Zelig.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.