WhatsApp potrebbe alzare età iscrizione a 16 anni

Una vera e propria bufera quella che sta scatenando in questi giorni WhatsApp. Infatti secondo alcune indiscrezioni, il 25 maggio allineandosi con il Regolamento europeo sulla privacy, detto Gdpr, l’app di messaggistica istantanea online potrebbe innalzare l’età minima per potersi iscrivere al servizio dai 13 ai 16 anni.

Secondo una indiscrezione, rivelata tramite un tweet da un sito sempre bene informato sulla chat di Facebook, WhatsApp richiederà che chi usa i servizi abbia almeno 16 anni, scrive WABetaInfo. Le attuali limitazioni del servizio a giovani di almeno 13 anni si rifanno alla legge in vigore negli Usa il cui acronimo è Coppa che sta per Children’s Online Privacy Protection Rule.

 Trattandosi della chat più usata, con milioni di utenti, le ricadute sono immaginabili.

I Paesi dell’Ue, in blocco, potrebbero, dunque, optare per l’innalzamento dell’età minima necessaria per effettuare l’iscrizione, arrogandosi, però, il diritto di poter scegliere se effettuare la modifica o mantenere le attuali condizioni d’utilizzo dal momento che la piattaforma lascia la possibilità ai singoli Stati, in quanto sovrani, di poter imporre una qualsiasi età minima purché questa non scenda al di sotto dei 13 anni.

Per ora comunque non c’è ancora nessuna nota ufficiale da parte del più famoso servizio di messaggistica istantanea. 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.