Violenza di genere, convegno dell’Ami a Torre Annunziata

di | 12 febbraio 2014 | attualità | 0 commenti

AlessL’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani (Ami), in collaborazione con l’IISS Marconi, ha organizzato, per il sabato 15 febbraio, presso il Cinema Teatro Politeama di Torre Annunziata, un convegno pubblico che si pone quale obiettivo quello di analizzare le nuove disposizioni portate dalla legge 15.10.2013 n. 119 sulla cd. Violenza di genere, in particolare quella domestica. Con l’aiuto di professionisti di vari settori si proverà a fare il punto sulla situazione, in particolare focalizzando l’attenzione su quanto si sarebbe potuto fare in più in questa occasione, sfruttando l’allarme sociale che numerosi episodi di violenza contro le donne hanno sollevato.

Cosa si può fare in ambito preventivo? Cosa la legge consente di ottenere dal punto di vista della repressione del fenomeno? Con questa legge il nostro ordinamento ha colmato il gap esistente con quelli degli altri paesi o siamo ancora indietro? A queste domande proveranno a dare risposta l’avvocato Monica Cirillo e il magistrato Mariangela Magariello, della Procura di Torre Annunziata. La psicologia Anna Maria Grazia Langellotti, psicologa, sessuologa clinica, presenterà casi di donne vittime di violenza tratteggiando gli aspetti psicologici e i riflessi in abito domestico e professionale.

Infine  Teresa Farina, dirigente scolastica dell’IISS Marconi di Torre Annunziata, presenterà il fenomeno dal punto di vista della scuola. Cosa può fare questa Istituzione? Particolarmente interessante potrà essere la sua versione, essendo dirigente di un istituto professionale con una platea quasi interamente maschile. Il convegno sarà anche l’occasione per presentare un progetto rivolto agli studenti degli istituti superiori della città attraverso il quale i ragazzi saranno chiamati a realizzare un corto che tratti della tematica. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con il CAM – Telefono Azzurro di Napoli che da qualche mese ha aperto uno sportello per la ricezione di denunce da parte di donne vittime di violenza e con Catena Rosa, un’associazione che a Torre Annunziata sta provando a fare altrettanto.

L’evento è stato accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata con 3 crediti formativi, è in fase di accreditamento presso il consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Campania ed ha ottenuto il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Campania Ha, inoltre, ricevuto il patrocinio del Comune di Torre Annunziata e del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata.

“L’Ami è un’associazione diffusa in tutta Italia. Il suo scopo primario – spiega l’avvocato Francesco Alessandrella, responsabile della sezione territoriale di Torre Annunziata – è la formazione professionale multidisciplinare, sia di base che di aggiornamento professionale. Non a caso è prevista l’iscrizione, quali soci sostenitori, di psicologi, medici psichiatri, mediatori familiari, sociologi, pedagogisti, assistenti sociali e insegnanti. La finalità è, dunque, quella della creazione di un lavoro di equipe, di un “linguaggio comune” tra le varie esperienze professionali. Gli avvocati che si interessando del difficile aspetto del diritto di famiglia sanno che da soli non possono fare granché. Qualunque problema va affrontato con il supporto di altri specialisti, altre figure professionali, in concerto con le quali si può davvero dire di essere di aiuto ad una famiglia, ad un minore in difficoltà. Il convegno di sabato mattina, su un tema di enorme riflesso ed allarme sociale quale la violenza domestica, organizzato insieme ad un istituto scolastico e che ha ricevuto sia l’accreditamento del consiglio dell’ordine degli avvocati che il patrocinio di quello degli psicologi ne è la prova concreta”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.