Vigili del fuoco e pubblica sicurezza, Conapo: “Formazione assente”

di | 12 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

ConapoPerché gli aspiranti vigili del fuoco non ricevono alcuna formazione sulla loro qualifica di agenti di pubblica sicurezza? La domanda, che non è esente da implicazioni sul piano pratico, la pone ai massimi vertici della “scala gerarchica” del Corpo nazionale (dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano in giù) il segretario generale del sindacato autonomo Conapo, Antonio Brizzi (nella foto), dopo aver letto la bozza del programma didattico per il 73° corso Allievi vigili del fuoco.

“Con rammarico – si legge nella missiva ufficiale – constatiamo che nonostante le nostre precedenti segnalazioni relative a corsi già svolti, ancora una volta la Direzione Centrale per la formazione non riserva una sola ora alla materia relativa alla pubblica sicurezza ed ai relativi adempimenti, poter, doveri e responsabilità correlate””. E ciò “nonostante la normativa vigente attribuisca in via generale a tutti i vigili del fuoco la qualifica di agenti di pubblica sicurezza”.

“Non ci è dato sapere – continua il segretario – se vi è una avversione da parte dell’Amministrazione o se, più semplicemente si tratta di incapacità a dare adeguata formazione su tale materia, a causa del fatto che tale qualifica, nonostante sia stata attribuita ai vigili del fuoco sin dal 1941, fino a qualche anno fa, prima della fondazione del Conapo, è praticamente rimasta sconosciuta ai più alti dirigenti della nostra amministrazione che, in virtù di interpretazioni personalistiche e ideologiche, ignorando le indicazioni del Consiglio di Stato, la ritenevano abrogata, seguendo anche le teorie dei sindacati ideologicamente contrari alle uniformi”.

Eppure questa lacuna va colmata, così come vanno emanati i dovuti chiarimenti in merito all’impiego dei vigili del fuoco in attività di ordine pubblico, come avvenuto nel caso della protesta dei Forconi (oggetto di una nota del Conapo), o riguardo all’uso della divisa in occasione di manifestazioni politiche.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.