Venti candeline per il Movimento Neoborbonico

di | 31 ottobre 2013 | cultura | 0 commenti

cerimonia BorboneIl 26 ottobre scorso il Movimento Neoborbonico ha festeggiato i primi venti anni di attività. Il 7 settembre 1993, infatti, Gennaro De Crescenzo e Salvatore Lanza, insieme al compianto Riccardo Pazzaglia, davano vita a un movimento culturale con lo scopo di fare luce sul controverso processo di riunificazione ignorato dalla storiografia risorgimentale ufficiale.

Le iniziative culturali nel corso dei venti anni sono la dimostrazione di un progetto riuscitissimo con un seguito sempre maggiore. I festeggiamenti di sabato hanno avuto luogo a Napoli.

Nel pomeriggio presso un locale del Vomero è avvenuta, alla presenza di Carlo di Borbone (nella foto), la presentazione dell’ultimo libro di Pino Aprile “Il Sud puzza. Storia di vergogna e di orgoglio”. È seguito un dibattito moderato dal giornalista Pier Paolo Petino.

Successivamente le celebrazioni si sono concluse all’Auditorium Salvo D’Acquisto, in Via Morghen, dove ha avuto luogo uno spettacolo che ha coinvolto il pubblico, compreso Carlo di Borbone.

Pier Paolo Petino e Diletta Acanfora hanno condotto la serata premiando numerosi imprenditori, simbolo delle eccellenze meridionali. Riconoscimenti anche allo stesso Pino Aprile, al giornalista Gigi Di Fiore, al presentatore Gianni Simioli.

Lo spettacolo musicale è stato animato dalle esibizioni di Eddy Napoli e di Gianni Aversano accompagnato dal gruppo “Napolincanto”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.