Una mela al giorno toglie l’ictus di torno

di | 19 dicembre 2013 | attualità | 0 commenti

melaUna mela al giorno toglie l’ictus di torno. Sono noti da tempo gli effetti benefici che le mele e la frutta in generale hanno sulla salute. Hanno proprietà antiossidanti e favoriscono la motilità intestinale, combattono l’invecchiamento della pelle e soprattutto sono amiche della salute cardiovascolare. Adesso, uno studio condotto dagli scienziati dell’Università di Oxford, pubblicato sul British Medical Journal, paragona i benefici di questo frutto addirittura con quello dei farmaci.
Secondo il team di ricercatori, infatti, se tutte le persone con più di 50 anni fossero fedeli al famoso proverbio, mangiando una mela al giorno, potrebbero evitare il pericolo di infarti o ictus. Secondo le statistiche del rapporto, sono addirittura ben 8.500 le morti all’anno che si potrebbero scongiurare. Risultati simili si potrebbero ottenere solamente con dei farmaci, come la statina, in grado di salvare 9.400 persone l’anno, ma con l’unica differenza che essa ha effetti collaterali.
Con questo, la ricerca vuole far capire alla gente come una dieta ricca di frutta, come la mela, abbia poteri che non hanno nulla da invidiare a quello dei farmaci e che anzi, talvolta, li renderebbe inutili e superflui.
La stima è stata fatta dai ricercatori usando dei modelli matematici e considerando una vasta mole di dati derivanti da precedenti studi. Gli esperti hanno ipotizzato che sette cinquantenni su dieci in Gran Bretagna fossero fedeli al proverbio e hanno calcolato che con una simile proporzione di consumatori di una mela al dì si potrebbero evitare 8.500 decessi l’anno per malattie cardiovascolari.
Purtroppo secondo Adam Briggs, a capo della British Heart Foundation Health Promotion Research Group della Oxford University, la gente non ascolta questi consigli. Solamente un terzo della popolazione britannica lo fa. Ma se l’opinione pubblica si sensibilizzasse sui poteri equivalenti dell’approccio nutrizionale rispetto a quello farmaceutico forse la dieta della mela salutare potrebbe finalmente avere una diffusione significativa.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.