Ue, volontari over 50 cercasi

di | 10 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

anzianiGO in Europe 50+ finanziato dal Programma Europeo LLP-Grundtvig, cerca volontari senior, dai 50 anni in su, da destinare in Spagna (Logroño). A segnalare il lancio del nuovo progetto internazionale è il Cemea Lazio che in collaborazione con il partner ospitante, l’associazioneInter Europa Rioja, ha avviato la terza edizione di scambio di volontari senior tra le associazioni di Roma e di Logroño.

Le due realtà ad oggi si sono scambiate 10 volontari over50 ciascuno, che sono stati inseriti in attività locali per un mese. I progetti di volontariato Senior Svp nascono per valorizzare a livello europeo le competenze e le attività dei volontari e prevedono il coinvolgimento (con scambio) di due organizzazioni in di due diversi paesi.

L’obiettivo è quello di permettere ai cittadini over50 di fare volontariato in un altro paese europeo; creare una cooperazione tra due organizzazioni (quella di accoglienza e quella di invio) e permettere alle comunità locali coinvolte nello scambio di volontari di attingere dal potenziale dei cittadini senior, come fonte di conoscenza, competenza ed esperienza. Possono aderirvi come promotori, associazioni le cui finalità di volontariato siano rivolte ad attività senza fini di lucro e come partecipanti, tutti i cittadini di età superiore ai 50 anni legalmente residenti in uno dei paesi coinvolti. L’organizzazione di accoglienza, secondo la modalità organizzativa scelta per questo progetto, si occupa di fornire al volontario senior oltre al viaggio, il vitto e l’alloggio, attività di familiarizzazione linguistica e culturale, tutoraggio, assicurazione e certificazione Seniorpass. Per partecipare non è previsto nessun contributo o conoscenza linguistica, possono fare richiesta anche persone che si avvicinano per la prima volta al mondo del volontariato.

In Spagna i volontari senior italiani si focalizzeranno in particolar modo sul supporto all’associazione El Colletero, attiva nel campo dello sviluppo sostenibile, parteciperanno a laboratori culturali di cucina, momenti di diffusione e valorizzazione del volontariato attraverso i media locali, ed attività di scoperta del territorio e della cultura ospitante. I sei volontari italiani svolgeranno il loro servizio individualmente, ognuno di loro avrà dei compiti differenti e ben precisi, saranno divisi in due gruppi di tre volontari, accolti in due periodi diversi, ovvero dal 7 maggio al 4 giugno 2014 e dal 1° al 29 ottobre 2014.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.