Truffe alla Ue, si va verso l’istituzione di una Procura

di | 5 agosto 2013 | politica | Commenti disabilitati su Truffe alla Ue, si va verso l’istituzione di una Procura

UeL’Unione Europea dice basta alle frodi in danno del proprio bilancio che perde circa 280 milioni di euro all’anno. E lo fa mettendo in campo tutta la propria forza per la istituzione di una Procura europea che avrebbe il mandato di impedire efficacemente l’uso illegale dei fondi di bilancio della Ue e ulteriori frodi. Attualmente l’organizzazione sovranazionale non può perseguire direttamente questi reati perché la competenza esclusiva appartiene agli Stati membri.

Secondo il ministro della Giustizia lituano (Paese detiene la presidenza Ue nel secondo semestre 2013), Juozas Bernatonis “come risultato di danni causati da questi reati, la Ue perde ogni anno centinaia di milioni di euro. A causa delle limitate risorse delle autorità di contrasto nazionali tali crimini non vengono sempre indagati. A volte i truffatori non sono puniti per i crimini commessi contro il bilancio della Ue, in particolare quando tali reati sono commessi in più Stati membri. Pertanto, è necessario garantire la massima efficienza nella protezione del denaro dei contribuenti europei”.

Comments are closed.