Trento, pronte all’impiego 26 babysitter qualificate dalle Acli

di | 27 dicembre 2013 | società | 0 commenti

Mary-PoppinsVentisei nuove baby sitter, adeguatamente formate, sono pronte a mettersi al servizio delle famiglie della Provincia Autonoma di Trento. Le assistenti familiari hanno, infatti, concluso con profitto il corso di formazione promosso dalle Acli trentine e quindi si avviano ad entrare nel mondo del lavoro forti della preparazione teorico-pratica acquisita a seguito della frequentazione del corso.

L’iniziativa, che rientra nel “Progetto Mary Poppins” per sostenere la famiglia, è stata finanziata in parte dall’Agenzia per la famiglia della provincia autonoma di Trento ed in parte grazie ai fondi raccolti dal 5 per mille delle Acli.

Nel frattempo le Acli hanno annunciato che nel corso del mese di febbraio, in tutte le sedi della provincia di Trento, verranno aperti gli sportelli di intermediazione famigliare rivolti alle babysitter e alle collaboratrici famigliari (badanti).  L’organizzazione cattolica ha anche fatto richiesta per la istituzione, da parte della Provincia autonoma di Trento, di un albo professionale dei lavoratori e delle lavoratrici familiari.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.