Studenti in piazza, tensione a Milano: uova e vernice contro McDonald’s, Zara e sede Pd

di | 13 ottobre 2017 | attualità, scuola | 0 commenti

Studenti in piazza oggi in varie città italiane all’insegna di una mobilitazione contro l’alternanza scuola-lavoro e per il diritto allo studio, e per protestare contro le scarse risorse riservate alla scuola pubblica e le condizioni dell’edilizia scolastica.

“Siamo studenti, non siamo operai”, dicono gli slogan, per dire “no allo sfruttamento gratuito” e sollecitare la politica. Dal canto suo, la ministra Fedeli annuncia per il 16 dicembre un confronto con tutti i soggetti coinvolti: “Lavoriamo per elevare la qualità dell’alternanza”.

Intanto momenti di tensione a Milano dove studenti incappucciati lanciano uova e pomodori contro una vetrina del McDonald’s di Porta Ticinese durante il corteo. Una ventina di persone col volto coperto ha imbrattato l’esterno della sede del Partito Democratico in corso Garibaldi, a Milano. Attorno alle 9.30 il gruppo si è presentato davanti all’ingresso, ha acceso fumogeni, svuotato estintori e lasciato alcune scritte con lo spray: “Nemici di studenti e lavoratori”.

Dopo McDonald’s è stata la volta di Zara. Il negozio di via Torino è stato vandalizzato da lanci di uova, vernice colorata e fumogeni. Responsabile anche in questo caso un gruppo di ragazzi mascherati e vestiti di nero, accompagnati dall’esultanza di tutto il corteo studentesco che sta protestando tra le vie di Milano.

“Stiamo sanzionando McDonald’s e Zara – si sente degli altoparlanti del furgoncino in testa al corteo – perché sono multinazionali che ogni anno sfruttano centinaia di studenti. L’alternanza scuola-lavoro abolisce un concetto sacrosanto, cioè che il lavoro va pagato sempre. Con questa azione dimostrativa vogliamo simboleggiare che McDonald’s e Zara sono spazzatura e noi le rifiutiamo”.

Ad essere colpita è stata anche la Camera di Commercio dell’Industria, dell’Artigianato e dell’Agricoltura. L’edificio di via Meravigli è il terzo obiettivo del corteo studentesco. Anche qui lanciate uova e vernice colorata. I ragazzi del corteo hanno accompagnato l’azione gridando cori contro la Camera di Commercio. L’edificio è stato colpito “in quanto ente che ha costituito i registri nazionali dell’alternanza scuola-lavoro”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.