Stretta su cellulare alla guida e obbligo seggiolini anti-abbandono

di | 7 dicembre 2017 | attualità | 0 commenti

Giro di vite per chi viene sorpreso a parlare al cellulare mentre è alla guida. Tra gli emendamenti approvati dalla commissione Trasporti della Camera, che ora passeranno all’esame della commissione Bilancio, vi è in particolare quello che prevede multe raddoppiate per chi utilizza gli smartphone mentre è al volante e sospensione della patente fino a sei mesi, se recidivo.

In particolare, per chi utilizza il cellulare alla guida la multa varierà da 322 a 1.294 euro con sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi. E se lo stesso soggetto compie un’ulteriore violazione entro i due anni, la sanzione amministrativa raddoppia: da 644 a 2.588 euro, e la patente potrà essere sospesa da due a sei mesi.

Per evitare di dimenticare i neonati in auto, è stato aggiunto anche l’obbligo di dispositivi di allarme anti abbandono per i seggiolini dei bambini.

Torna poi l’ipotesi di una tassa sul fumo. La commissione Affari sociali ha presentato un emendamento che prevede il rifinanziamento per 604 milioni del fondo sanitario con la tassa sui tabacchi. Con questa misura, il prezzo di un pacchetto di sigarette potrebbe salire di 20 centesimi.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.