Spettacolo itinerante di danza nelle grotte del Tunnel Borbonico di Napoli

tunnelNelle meravigliose grotte di tufo giallo del Tunnel Borbonico di Napoli (nella foto di Vittorio Sciosia, per gentile concessione), da venerdì 14 a domenica 16 febbraio, con due turni a disposizione alle ore 19 e 21 (ingresso al pubblico presso via Domenico Morelli, all’interno del Parcheggio Morelli, zona piazza Vittoria), andrà in scena lo spettacolo itinerante di danza “Itinerario. Per una possibile salvezza” a cura della Compagnia EgriBiancoDanza, diretta da Susanna Egri con la coreografia di Raphael Bianco.

Lo spettacolo è stato presentato in prima assoluta a Napoli nel mese di giugno scorso, ottenendo un grande successo di pubblico e di critica. Ideato appositamente per un percorso itinerante, attraverso il lungo e imponente traforo, dove s’incontrano frammenti di statue, carcasse d’auto e di moto d’epoca rinvenute durante gli scavi, coinvolge ed intriga il pubblico.

Sul palcoscenico del Tunnel, “Itinerario” emozionerà gli ospiti attraverso l’interpretazione di quattro danzatori e quattro musicisti, impegnati in movimenti con improvvisazioni sonore e percussive.“Questo lavoro immerge lo spettatore in prima persona, in un percorso di ricerca e lotta per una nuova dimensione di vita. Quattro uomini fuggono, si inseguono, si aggrediscono, si sostengono e si alleano vicendevolmente tra loro – spiega il coreografo Raphael Bianco – Una performance volutamente misteriosa, con quattro personaggi alla ricerca di uno spazio vitale, con il desiderio di raggiungere una dimensione di quiete, lontana dalla tempesta e dall’inferno in cui ci si aggira”.

Il Tunnel Borbonico si presenta come chiave scenografica dell’opera proprio per la sua semplice bellezza: commissionato ad uso di viadotto militare sotterraneo di metà Ottocento all’architetto Enrico Alvino, si interseca all’impianto preesistente di cisterne cinque-seicentesche, per essere adoperato dai cittadini come ricovero bellico  durante la II Guerra Mondiale e, infine, come deposito giudiziale. Riportato alla luce e aperto al pubblico dai geologi Gianluca Minin ed Enzo de Luzio dell’Associazione Borbonica Sotterranea, il Tunnel è uno spazio perfetto con i suoi cunicoli ed ampie cisterne sotterranee che riescono ad accendere l’immaginazione in un tempo antico, lontano dalla realtà.

 

Lascia un commento