Spending review, i consumatori chiedono di tagliare stipendi anche a manager municipalizzate

di | 25 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

soldi“Condividiamo pienamente la necessità di attuare un taglio ai compensi dei manager pubblici, soprattutto in questa fase di crisi per il Paese che vede le famiglie sempre più povere (un italiano su sei vive con meno di 640 euro al mese) e i pensionati sempre più a disagio (sono oltre otto milioni i pensionati sotto la soglia dei 1.000 euro al mese)”. Lo sostengono le associazioni Adusbef e Federconsumatori in una nota.

“Siamo convinti, anzi, – spiegano i consumatori – che tale misura non debba limitarsi ai dirigenti pubblici, ma debba riguardare tutte le aziende ex municipalizzate e simili (a partire da Acea, A2A, Iren, Hera, ecc.). Si tratta di operazioni fondamentali: e’ intollerabile che, mentre tali aziende si trovano alle prese con gravi dissesti finanziari, i loro vertici continuino a percepire stipendi milionari”.

“Chiediamo che, oltre al tetto ai compensi – aggiungono i consumatori – si operi un ridimensionamento dei componenti dei consigli di amministrazione”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.