Spagna, Il primo ministro Rajoy verso la sfiducia

A quanti vedono nella politica italiana la sola fonte di instabilità europea e che si sono dimenticati che la Germania ha impiegato circa 6 mesi a formare un governo, ecco che si riaffaccia agli onori della cronaca la situazione spagnola dove il primo ministro Mariano Rajoy rischia di essere sfiduciato, la sua situazione si è fatta più delicata e instabile da quando i 5 deputati del Pnv basco hanno fatto sapere voteranno la mozione socialista prevista per oggi. Il premier non è tornato in aula per la seduta, cui assiste invece il candidato premier alternativo Pedro Sanchez. La deputata di Coalizione Canaria, alleata del governo Rajoy, che in un primo tempo aveva annunciato voto contrario alla sfiducia ha cambiato posizione e si asterrà. Alcuni analisti non escludono che Rajoy possa dimettersi prima del voto per impedire che Sanchez diventi premier se vincerà la sfiducia.

La direzione del Pnv basco ha comunicato al premier spagnolo Mariano Rajoy che i suoi 5 deputati voteranno per la sfiducia, riferisce la tv pubblica Tve. I 5 voti del Pnv sono considerati decisivi per fare vincere o perdere la mozione di sfiducia presentata dal leader socialista Pedro Sanchez contro il premier.

 

Lascia un commento