San Marino, il generale Alessandro Gentili nuovo capo della gendarmeria

di | 18 novembre 2013 | attualità | 0 commenti

generale GentiliIl generale dell’Arma dei carabinieri Alessandro Gentili è il nuovo comandante della Gendarmeria e subentra al maresciallo Werter Selva che ha svolto la funzione dopo il ritorno oltreconfine di Achille Zechini. Domani ci sarà la sua presentazione ufficiale ai Capitani reggenti e al congresso di Stato, dopodiché, con data da stabilirsi da parte del Congresso militare, presterà formale giuramento. L’esecutivo, nella seduta del 16 settembre, gli ha assegnato “l’incarico di coordinare il progetto di riordino dei corpi di polizia, sia sotto l’aspetto normativo, sia organizzativo”.

L’arrivo di Gentili, si legge in una nota di Palazzo Begni, “ripristina la tradizione che ha visto quasi sempre un ufficiale dei Carabinieri italiani al comando del corpo che, come l’Arma dei Carabinieri e la Gendarmeria francese ed altri, ha origine nella Gendarmeria napoleonica: speciale corpo nello stesso tempo militare con piene funzioni di Polizia civile, oltreché di polizia militare”.

Gentili ha un curriculum di tutto valore, con specializzazioni che interessano da vicino il Titano. Dal 31 luglio 2007 è stato infatti Comandante dei Carabinieri Antifalsificazione monetaria un corpo che oggi “svolge un ruolo importante anche a livello internazionale, curando la formazione per la tutela dell’euro in favore di polizie estere attraverso il programma comunitario Pericles e partecipa a pieno titolo a tutti i gruppi di lavoro in seno all’Olaf (Unità di protezione dell’euro) e all’Europol (Unità Forgery of Money)”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.