Roma, il Comune nega i bagni chimici agli “Amici di San Rocco”: non ci sono risorse

di | 11 ottobre 2013 | attualità | Commenti disabilitati su Roma, il Comune nega i bagni chimici agli “Amici di San Rocco”: non ci sono risorse

San RoccoLa crisi economica come è noto colpisce anche gli enti locali. Ma che il comune di Roma non abbia le risorse economiche per garantire qualche bagno chimico in occasione di una manifestazione religiosa che coinvolge in una piccola Chiesa del centro diecimila fedeli, a onor del vero, ci sembra proprio troppo. Eppure è proprio così.

Con una missiva ufficiale Roma Capitale ha comunicato all’Associazione Europea “Amici di San Rocco”, promotrice di “Un giorno di preghiera con San Rocco” – in programma domani mattina nel tempio dedicato al taumaturgo di Montpellier che si trova all’Augusteo – di non poter accogliere la richiesta per la concessione di bagni chimici “in considerazione della limitatezza delle risorse finanziarie di cui dispone attualmente l’Amministrazione”.

Se non si trattasse della Capitale la risposta che il dirigente del Campidoglio ha inviato al padre spirituale del sodalizio, Fratel Costantino De Bellis (nella foto insieme a monsignor Giovanni D’Ercole), avrebbe una sua logica nella prospettiva della congiuntura in corso.

Stupisce che la metropoli che rappresenta, a tutti gli effetti, il cuore della cristianità non abbia poche centinaia di euro per garantire a circa diecimila pellegrini – tanti ne sono previsti – il servizio di toilette senza dover ricorrere a quelli degli esercizi pubblici che si trovano nei dintorni.

Possibile? “Sono molto dispiaciuto – afferma Fratel Costantino – perché in occasione del nostro tradizionale appuntamento annuale riusciamo sempre a coinvolgere circa diecimila pellegrini, senza contare i sindaci delle comunità che partecipano alla Santa Messa, che sarà presieduta da uno dei Vescovi ausiliari di Roma”.

Ignazio MarinoCome da tradizione ormai consolidata, a partire dalle ore 8 il religioso accoglierà i gruppi, le confraternite, le comunità e i tanti devoti nella Chiesa di San Rocco all’Augusteo per l’omaggio floreale, che sarà offerto dal sindaco di Prezza (Abruzzo) e l’accensione della lampada dinanzi alla Insigne Reliquia del Braccio del Santo. Farà seguito la preghiera comunitaria delle Lodi mattutine animata da monsignor Filippo Tucci e la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Matteo Zuppi, Vescovo ausiliare di Roma centro. Non mancherà un momento di preghiera dedicato alla memoria di monsignor Pietro Farina, Vescovo di Caserta e moderatore dell’Associazione Europea Amici di San Rocco, scomparso nelle scorse settimane. La recita pomeridiana del rosario meditato e la solenne processione alle ore 16 per le strade principali del centro storico, con l’Insigne Reliquia di San Rocco e la statua proveniente quest’anno da Seminara (Rc), saranno una grande testimonianza di preghiera e vera devozione in un mondo che vede il tramonto dei grandi valori su cui si basa la vita.

Sindaco Marino ha ancora tempo per rimediare…

 

 

 

Comments are closed.