Rogo Eco X, nel tetto c’era amianto. Scuole chiuse oggi e domani

Rogo sulla Pontina, nel Lazio. Un’ordinanza del commissario straordinario del Comune di Ardea vieta la raccolta degli ortaggi e di pascolo degli animali nel territorio comunale distinto in un raggio di cinque chilometri dal luogo dell’incendio. Scuole chiuse oggi e domani.

“Si informa la cittadinanza che proseguono le operazioni di spegnimento dell’incendio con separazione dei cumuli di materiale. Secondo i Vigili del Fuoco saranno necessarie alcune ore per spegnere definitivamente le fiamme. A breve verrà diramata un’ordinanza con le indicazioni da seguire per i prossimi giorni”. Così il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci.

“Se dovesse instaurarsi un processo a carico di eventuali responsabili dell’accaduto – dichiara Fucci – il Comune di Pomezia si costituirà parte civile per ottenere il risarcimento di eventuali danni ambientali, alla salute pubblica e di immagine. Siamo certi che gli organi competenti lavoreranno al meglio al fine di tutelare la nostra Città e i nostri concittadini”.

I vigili del fuoco, infatti, stanno ancora lavorando per spegnere l’incendio che da due giorni sta interessando lo stabilimento della ditta “Eco X” sulla Pontina, vicino Roma. A quanto riferito, i pompieri stanno smassando il materiale per spegnere i focolai e si sta sprigionando così ancora fumo che, a causa del forte vento, va verso il litorale. Solo al termine si procederà con gli accertamenti per stabilire le cause dell’incendio. Sulla vicenda indagano i carabinieri. 

È stato trovato dell’amianto incapsulato nelle coperture del tetto del deposito dell’azienda andato a fuoco. “Era presente nelle coperture del tetto amianto incapsulato”, ha riferito al Tg3 Lazio il direttore del dipartimento prevenzione della Asl Roma 6, Mariano Sigismondi. “Ora”, ha spiegato, “si dovrà valutare l’effetto del calore su questa particolare sostanza. Al momento non abbiamo elementi che possano destare preoccupazioni a livello acuto, almeno nell’immediatezza”.

L’incapsulazione dell’amianto è un’alternativa alla rimozione dell’agente cancerogeno che si effettua trattando i materiali con prodotti penetranti o ricoprenti che inglobano le fibre di amianto e formano una pellicola protettiva sulla superficie esposta A Pomezia scuole chiuse per altri 2 giorni Il sindaco Fucci ha inoltre firmato un’ordinanza che dispone “la chiusura in via precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado per le giornate di oggi e domani al fine di consentire le operazioni di pulizia straordinaria che dovranno interessare le aree eventualmente esposte alla ricaduta da combustione. Tali operazioni dovranno essere assicurate a cura dei soggetti responsabili delle strutture”.

Il commissario straordinario del Comune di Ardea, Antonio Tedeschi, ha firmato un’ordinanza di “divieto di raccolta degli ortaggi e di pascolo degli animali nel territorio comunale distinto in un raggio di 5 chilometri dal luogo dell’incendio dell’impianto di stoccaggio. È quanto scaturito da una richiesta pervenuta ufficialmente dalla Direzione del dipartimento di prevenzione della Asl Roma 6”. “Nel dettaglio – spiega una nota – il divieto riguarda la raccolta, la vendita e il consumo di prodotti ortofrutticoli coltivati, il pascolo degli animali, l’utilizzo di foraggi per alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed eventualmente esposti alla ricaduta da combustione. Inoltre, si ordina di provvedere al mantenimento degli animali da cortile in stabulazione chiusa, evitandone il razzolamento. L’ordinanza ricorda come i prodotti ortofrutticoli derivanti dalla coltivazione nei terreni posti al di fuori dell’area ma in zone immediatamente prospicienti dovranno essere sottoposti prima della consumazione a un accurato lavaggio in acqua corrente e potabile”. Dall’unità di crisi comunale sottolineano come “rimanga in vigore il suggerimento di mantenere chiuse le finestre ma in un raggio di 5 km dal luogo dell’incendio, fino a ulteriori indicazioni”.

Anche sabato, come tre giorni fa, “i dati rilevati dalle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria situate nel comune e nella provincia di Roma e quelli rilevati dal mezzo mobile posizionato nel centro abitato di Albano Laziale non hanno evidenziato superamenti dei limiti” previsti dalla legge. Per Arpa Lazio, inoltre, “le medie giornaliere e le medie orarie osservate continuano ad essere in linea con quelle dei giorni precedenti e con i valori normalmente rilevati in questo periodo dell’anno”. Oggi poi i tecnici dell’Agenzia “hanno provveduto a prelevare i primi campioni dai campionatori che erano stati collocati in prossimità dello stabilimento interessato dal rogo nella giornata di venerdì. Nei prossimi giorni – si fa sapere -, nei minimi tempi tecnici consentiti dalle procedure analitiche, saranno disponibili gli esiti delle determinazioni”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.