Riforma della Rc auto, “Governo superficiale”. E Razzante si dimette

di | 10 febbraio 2014 | economia | 0 commenti

razzante“La superficialità con la quale questo Governo ha trattato la riforma dell’assicurazione Rc auto è inaccettabile”. Così il professor Ranieri Razzante (nella foto), presidente dell’Aira, membro della commissione insediata presso il ministero dello Sviluppo economico che aveva redatto il testo dell’articolo 8 del Decreto Destinazione Italia, oggetto di accese discussioni in questi ultimi giorni e poi soppresso dalle Commissioni Finanze e Attività produttive della Camera.

“Aver lavorato a lungo – spiega il professor Razzante – peraltro gratuitamente e esclusivamente per motivi scientifici, alla possibilità che il nostro Paese innovasse una parte importante della normativa in tema di assicurazione consentendo la composizione di interessi legittimi delle compagnie e degli utenti, è decisamente mortificante nel suo esito”.

Razzante sottolinea come vi siano state “valutazioni equilibrate da parte delle autorità di settore e delle rappresentanze” che sono state “totalmente stravolte in sede Parlamentare”. Nonostante, continua l’esperto, “il Governo stesso avesse manifestato la ferma volontà di tutelare un mercato che è oggi strategico per l’economia del nostro Paese”. “È  ovvio – conclude l’esperto che le dimissioni dall’incarico che ho ricoperto siano doverose, nell’attesa che si trovi un Governo capace di occuparsi di questioni importanti in maniera concludente e competente”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.