Riforma della Curia romana, secondo round dei “saggi” di Papa Francesco

di | 3 dicembre 2013 | mondo cattolico | 0 commenti

BertelloIl Consiglio dei Cardinali istituito dal Santo Padre Francesco “per aiutarlo nel governo della Chiesa universale e studiare un progetto di revisione della Costituzione Apostolica “Pastor bonus” sulla Curia Romana – come annuncia il Chirografo del Santo Padre del 28 settembre 2013 – ha iniziato la sua seconda serie di riunioni. Fanno parte del Consiglio otto Cardinali dei cinque continenti: il Cardinale Giuseppe Bertello (nella foto), Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, il Cardinale Francisco Javier Errázuriz Ossa, Arcivescovo emerito di Santiago del Cile (Cile); il Cardinale Oswald Gracias, Arcivescovo di Bombay (India); il Cardinale Reinhard Marx, Arcivescovo di Münich (Germania); il Cardinale Laurent Monsengwo Pasinya, Arcivescovo di Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo; il Cardinale Sean Patrick O’Malley, Arcivescovo di Boston (Stati Uniti d’America), il Cardinale George Pell, Arcivescovo di Sydney (Australia) ed il Cardinale Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa (Honduras) con funzioni di coordinatore. Il Segretario è il Vescovo Marcello Semeraro, di Albano (Italia).

Il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, ha tenuto un briefing relativo al secondo giorno di riunione: “Questa volta – ha affermato il religioso alla guida della complessa macchina della comunicazione vaticana – i Cardinali hanno iniziato il loro lavoro direttamente a Santa Marta, senza riunirsi nella Terza Loggia, come nell’ottobre scorso.
Il Papa ha presenziato. Domani, invece, non assisterà alla sessione mattutina per tenere l’Udienza Generale in Piazza San Pietro. I Cardinali hanno lavorato anche nel tempo trascorso fra le due riunioni, sia personalmente che mantenendosi in contatto fra loro; hanno inoltre raccolto opinioni e suggerimenti sulla situazione della Chiesa basandosi su avvenimenti ai quali hanno partecipato: ad esempio il Cardinale Gracias ha assistito a diverse riunioni in Asia, mentre il Cardinale Marx ha fatto lo stesso in Europa.

Il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede ha precisato che in questa riunione non è previsto un incontro con le Commissioni referenti nel campo economico. Questo avverrà più probabilmente in occasione dell’incontro già previsto per la riunione di febbraio, poco prima del Concistoro per la nomina dei nuovi cardinali, al quale seguirà la riunione del Consiglio del Sinodo. Infine Padre Lombardi ha informato che il Consiglio ha invitato il nuovo Segretario di Stato, l’Arcivescovo Pietro Parolin, per salutarlo e stabilire i primi contatti.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.