Regione Lazio, sbloccati fondi per progetti contro ludopatie e truffe agli anziani

di | 14 gennaio 2014 | politica | 0 commenti

Regione LazioLa Giunta della Regione Lazio ha sbloccato 665.000 euro destinati a finanziare progetti in favore dei consumatori laziali, al fine di lottare contro le ludopatie, prevenire le truffe contro gli anziani, promuovere una corretta alimentazione e tutelare i risparmiatori. È, dunque, arrivato il via libera alla delibera – proposta dall’assessore allo sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani – che ridetermina al rialzo la somma destinata quattro bandi destinati alle associazioni di consumatori iscritte al Comitato Regionale Utenti e Consumatori. I bandi, che erano fermi da tre anni, verranno ora pubblicati a breve e permetteranno di finanziare cinque progetti in quattro distinte linee d’azione, ricomprese nel secondo modulo del Programma Generale “Regione Lazio per il Cittadino Consumatore III”.

Questi i progetti che potranno essere finanziati tramite i bandi: Intervento n. 1 (Consumo alimentare e corretta alimentazione): 135.000 € da assegnarsi al progetto risultato vincitore; Intervento n. 2 (Ludopatie e gioco d’azzardo): 250.000 € da assegnarsi, in misura di 125.000 € ciascuno, ai due progetti risultati vincitori; Intervento n. 3 (Prevenzione e assistenza agli anziani in caso di truffe): 135.000 € per il singolo progetto ammesso a contributo; Intervento n. 4 (Accesso al credito e tutela del risparmio): 145.000 € al progetto vincitore.

“Si tratta di un passo ulteriore nella direzione del rilancio delle politiche regionali a favore dei consumatori – afferma l’assessore Fabiani – che da troppo tempo ormai erano statiche o bloccate per vari motivi. Questo provvedimento permette la partenza di importanti progetti che permetteranno ai cittadini utenti e consumatori di poter affrontare con maggiore consapevolezza tutta una serie di rischi, come ad esempio le ludopatie, che caratterizza la società contemporanea”.

“Un ulteriore passo avanti nel quadro della politica di rilancio dell’azione in favore dei consumatori messa in campo da questa amministrazione – conclude l’esponete politico – politica che continuerà a breve con il lavoro di adeguamento della Legge Regionale sulla tutela dei consumatori (la n. 44 del 1992) alle normative e ai regolamenti statali. Un lavoro che porteremo naturalmente avanti in stretta collaborazione con la Commissione II del Consiglio Regionale, presieduta da Piero Petrassi, al fine di arrivare ad approvare una buona legge, semplice, chiara e utile, che faciliti la collaborazione tra la Regione Lazio e le associazioni dei consumatori”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.