Regione Calabria, Cisl e Cgil a sostegno degli operatori informatici del Consiglio

di | 9 ottobre 2013 | attualità | Commenti disabilitati su Regione Calabria, Cisl e Cgil a sostegno degli operatori informatici del Consiglio

HPIM0688.JPGUn sit-in dalle 12 fino alle ore 14 in coincidenza della riunione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Calabria. È una delle iniziative di protesta e solidarietà organizzate a sostegno e a tutela degli operatori informatici dell’assise.

Le segreterie regionali Funzione Pubblica di Cisl e Cgil hanno espresso “piena solidarietà ai 25 lavoratori attualmente in servizio presso il consiglio regionale della Calabria”. “Si tratta – si legge in una nota inviata agli organi di informazione – di una vicenda, questa degli operatori informatici, che si pensava avesse trovato una definitiva conclusione nel 2012 quando a seguito di specifica pronuncia del Consiglio di Stato è stata ripetuta nuovamente la prova pratica del concorso”.

I sindacati, “nel rimarcare ancora una volta che in uno Stato di diritto tutte le articolazioni pubbliche devono concorrere con i propri comportamenti amministrativi a tutelare i diritti fondamentali dei cittadini e tra questi in primis il diritto al lavoro”, auspicano che “si trovino adeguate soluzioni e che tutti i soggetti coinvolti assumano comportamenti responsabili e ragionevoli”.

“Le Segreterie Regionali – continua il comunicato – per ristabilire legittimità e diritti nei confronti dei lavoratori che da anni sono sottoposti a ripetuti esami, senza la certezza di potere coronare il diritto ad un meritato posto di lavoro, nel prendere atto di quanto stabilito dall’Assemblea, invitano l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Calabria ad assumere ogni utile iniziativa per l’immediata sospensione del procedimento di caducazione dei contratti di lavoro avviato nei confronti dei venticinque operatori informatici e il mantenimento in servizio dei venticinque operatori informatici, nelle more della pronuncia del Consiglio di Stato, essendo queste figure necessarie ed indispensabili per il corretto funzionamento dell’Ente”.

Comments are closed.