Rc auto, assicuratori e consumatori d’accordo su monitoraggio tariffe

di | 21 febbraio 2014 | attualità | 0 commenti

rcautoAssicuratori e consumatori d’accordo sul monitoraggio delle tariffe per la Rc auto. A margine della riunione del Forum Ania-Consumatori in cui sono state affrontate le cause delle rilevanti differenze tra i prezzi dell’assicurazione Rc auto in Italia e quelli praticati in altri mercati europei, evidenziate dal recente studio condotto dalla società The Boston Consulting Group, il presidente del Forum Ania-Consumatori Silvano Andriani dichiara: “L’analisi di Boston Consulting conferma la correttezza delle analisi e delle proposte comuni per la riduzione dei costi e dei prezzi presentate in questi anni da assicuratori e consumatori. Per ridurre le tariffe è infatti assolutamente necessaria una normativa che contrasti le frodi e sostenga la difesa della legalità. Inoltre, sollecitiamo l’attuazione dell’articolo 138 del Codice delle assicurazioni, che preveda la fissazione dei valori economici e medico-legali per la valutazione del danno alla persona derivante dalle lesioni di maggiore entità”.

“Da anni – ricorda Andriani – assicuratori e consumatori concordano su questi temi, determinanti per una reale riduzione delle tariffe. Basti pensare che tali punti erano già contenuti nel documento congiunto ‘Proposte di intervento finalizzate al contenimento dei costi e delle tariffe dell’assicurazione Rc auto’, che abbiamo presentato all’opinione pubblica nel corso del 2011. Assicuratori e consumatori – conclude – ritengono inoltre estremamente importante che venga presto realizzato il sistema di monitoraggio dei prezzi dell’assicurazione Rc auto, gestito e controllato da Ivass. Il nuovo sistema darà finalmente oggettività ai risultati del monitoraggio, fornendo all’opinione pubblica informazioni chiare e trasparenti su un tema così delicato”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.