Rai, Baudo deluso per il mancato invito a Porta a Porta

di | 10 gennaio 2014 | Televisione | 0 commenti

Pippo BaudoPippo Baudo è deluso ed amareggiato per il suo mancato invito alla trasmissione Porta a Porta che ha celebrato il sessantesimo anniversario dell’inizio del servizio pubblico. Una gaffe, o meglio uno sgarro del quale i vertici dell’azienda, oltre che il conduttore e gli autori del programma, dovrebbero assumersi le responsabilità e chiedere scusa. Perché, piaccia o non piaccia, Baudo è la storia della televisione italiana.

Sollecitato da Giovanni Minoli a Mix24 su Radio 24 sull’assenza al primo speciale di Porta a Porta sui 60 anni della Rai il presentatore non è riuscito a nascondere il proprio rammarico: “Non so come è andata – ha detto – so che non sono stato chiamato. La trasmissione non l’ho vista, mi hanno detto che ero un pannello messo in un angolo come se fossi uno scomparso”.

“Onestamente – ha proseguito – sto vivendo un momento molto difficile e complicato, dal punto di vista psicologico…come trattamento perché non mi sento vecchio, non mi sento superato, mi sento ignorato, mi sento cancellato addirittura da quello che ho fatto per 54 anni ai vertici”.

E poi – conclude – “penso di avere fatto una buona televisione, e dei grandi spettacoli in cui si tentava di fare il famoso nazional-popolare in cui c’era cultura e nello stesso tempo c’era spettacolo”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.