Proposta choc da Terni: prestito forzoso per le opere pubbliche

di | 6 agosto 2013 | economia | Commenti disabilitati su Proposta choc da Terni: prestito forzoso per le opere pubbliche

Provincia di TerniNon ci sono soldi per le opere pubbliche? Niente paura, si può ricorrere  al prestito forzoso dagli alti redditi da pensione. Il Consiglio provinciale di Terni ha approvato un ordine del giorno destinato a far discutere.

La misura è stata proposta dal consigliere Zefferino Cerquaglia, per il quale “il prestito è un dovere morale verso i giovani ed una iniziativa di perequazione sociale tra chi ha avuto molto e chi dovrà pagare aspettandosi poco”.

“Come già avvenuto in altre fasi della nostra storia recente – ha spiegato – risolve un problema giuridico e soprattutto mette in campo risorse fresche”. “Il Parlamento – continua – potrà attuare un concreto patto intergenerazionale, ai giovani viene data la possibilità di riavviare l’economia, di creare nuovo lavoro e, nel tempo stesso, si provvede alla conservazione per un uso produttivo di scuole, strade e strutture sanitarie. La mancata manutenzione di queste fondamentali strutture rischia di produrre danni irreparabili e di lasciare in eredità alle generazioni future servizi scadenti dopo aver decurtato anche i loro trattamenti pensionistici. Si attiveranno cosi meccanismi rapidi di attività produttive in tutto il territorio nazionale senza aumentare le imposte e le tasse”.

Comments are closed.