Polizia stradale: in diminuzione gli incidenti stradali, vittime in calo

di | 9 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

polstradaBuone notizie sul fronte della sicurezza, sono in calo il numero degli incidenti stradali e delle vittime. Nel 2013 si è registrata una diminuzione del tasso del 2,4% rispetto all’anno precedente: da 82.385 incidenti rilevati nel 2012 si è passati a 80.387 incidenti nel 2013. Altra buona notizia, si riscontra un significativo calo nel numero di incidenti con esito mortale passati da 1906 nel 2012 a 1616 nel 2013 con una flessione in negativo del 15,2%. In calo del 14% anche il numero di vittime da incidente stradale, passate da 2082 nel 2012 a 1791 nel 2013. È il bilancio di un anno della Polizia stradale.
Potenziato il controllo della velocità media con il sistema tutor, con 2.900 km di rete autostradale vigilata. Il sistema ha funzionato per 439.725 ore e si è registrata una diminuzione del 12,43% delle violazioni accertate rispetto al 2012, a conferma della funzione educativa del tutor che si traduce in vite salvate: nelle tratte in cui è attivo da più tempo, la mortalità è stata abbattuta del 51% e del 27% il numero dei feriti.
Nel 2013 il sistema di controllo della velocità media sulle strade statali Vergilius ha fatto registrare 31.450 violazioni in 10.901 ore di funzionamento che – a fronte delle 5.703 ore del 2012 – hanno fatto riscontrare un raddoppiamento delle ore e una corrispondente riduzione delle violazioni di circa il 10%. (circa 2,89 violazioni/ora). Con 4.576.861 pattuglie di vigilanza stradale, Polizia stradale e Carabinieri hanno effettuato e contestato 2.180.825 infrazioni al codice della strada.
I punti patente decurtati sono stati complessivamente 2.354.942. Secondo il protocollo d’intesa tra ministro dell’Interno e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, sono stati potenziati i servizi di controllo nel settore del trasporto professionale con 241.024 veicoli controllati e l’accertamento di 72.418 infrazioni.
Alcol e droga alla guida rappresentano un dato ancora allarmante. I conducenti controllati con etilometri e/o precursori sono stati 1.716.437 – di cui 31.205 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica e 2.416 denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Polizia stradale e Carabinieri hanno proceduto al sequestro, ai fini della confisca, di 994 veicoli a conducenti in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Su 30.3464 conducenti controllati, 16.848 sono risultati in stato di ebbrezza, dato che tradotto in termini percentuali indica che circa il 6% dei conducenti è risultato positivo all’alcoltest con circa il 34% di conducenti con un tasso alcolemico tra l’1 e l’1,5 g/l.
Nei settori nevralgici di attività della Polizia stradale sono state organizzate maxi operazioni per il contrasto di alcuni particolari illeciti, quali quelli commessi nelle attività di trasporto di animali vivi. Nel corso del 2013, 770 pattuglie della Polizia stradale in collaborazione con la Lav (Lega Antivivisezione), gli Uffici veterinari per gli adempimenti degli obblighi comunitari (Uvac)ed i Servizi veterinari delle Ausl hanno controllato circa 2.200 veicoli, portando all’accertamento di 1.400 violazioni e 604 mila euro di sanzioni amministrative.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.