Più sport nelle carceri sovraffollate

di | 2 dicembre 2013 | sport | 0 commenti

carcere-cellaMigliorare la condizione carceraria italiana e del trattamento dei detenuti attraverso la pratica e la formazione sportiva. Questo l’obiettivo del progetto “Sport in carcere” che sarà presentato domani alle 11 presso il salone d’Onore del Coni, a Roma, alla presenza del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri e del presidente del comitato olimpico nazionale italiano Giovanni Malagò.

Si vuole realizzare in tempi brevi una prima serie di interventi in ambiente carcerario, concordati in sede europea nel corso degli incontri che il ministro ha avuto a Strasburgo il 4 e 5 novembre scorso, davanti al Consiglio d’Europa e alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Nel corso dell’evento sarà firmato un Protocollo d’Intesa che prevede l’impegno congiunto dei promotori – con il concorso delle federazioni sportive nazionali – nelle strutture individuate all’interno di diversi istituti di pena, su tutto il territorio nazionale.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.