Patto Anci-cooperative sociali per aiutare le fasce più deboli

di | 12 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

pattoL’unione fa la forza, per aiutare i più deboli. Patto fra Anci, Agci solidarietà, Confcooperative Federsolidarietà, Legacoop sociali per un’azione sempre più incisiva soprattutto in aiuto delle fasce più deboli, dall’infanzia alla terza età. Ma anche per creare nuovi posti di lavoro.
Questa mattina c’è stata la firma della convenzione di due anni: un accordo regionale che segue quello già siglato lo scorso anno a livello nazionale. Obiettivi: promozione dei servizi e delle buone prassi promosse dalle cooperative sociali, sperimentazione di nuovi progetti innovativi rivolti ai bisogni della persona, avvio di linee guida relative ai rapporti tra pubbliche amministrazioni e cooperazione sociale, sperimentazione di nuove forme di gestione di immobili non destinati a scopi istituzionali attraverso la concessione a cooperative sociali e loro consorzi.
“Un protocollo ambizioso – ha spiegato Cristiano Erriu, presidente di Anci Sardegna – anche con accordi come questo si giocano le qualità sociali del nostro territorio”. Un settore, quello della cooperazione, radicato anche nei piccoli comuni e che, come ha sottolineato Sergio Cardia, presidente di Agci Sardegna, rappresenta il 7% del Pil dell’isola. “Un accordo – ha detto Francesco Sanna, Confcooperative Federsolidarietà – che consente di rigenerare i rapporti tra cooperazione e pubbliche amministrazioni nel campo del welfare. Ci auguriamo che questa convenzione possa far partire nuovi ‘cantieri’ con nuova occupazione”.
Le tre sigle che hanno sottoscritto l’accordo coinvolgono in Sardegna circa quindicimila addetti. Fra gli obiettivi anche la costituzione di un forum dei responsabili dei servizi sociali e del responsabile degli appalti. Sarà inoltre costituita una Commissione composta da tre rappresentanti di Anci e da un rappresentante ciascuno per Agci, Federsolidarietà e Legacoop sociali per l’attuazione del protocollo e il monitoraggio dei risultati.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.