Partorì in coma, è morta la mamma coraggio di Lauro

di | 4 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

carolina-sepeÈ morta a Napoli Carolina Sepe, la donna in coma da quattro mesi che lo scorso 19 dicembre, all’ospedale Cardarelli, ha dato alla luce la piccola Maria Liliana.

La giovane era rimasta ferita alla testa lo scorso agosto durante una lite, a Lauro, in provincia di Avellino, nel corso della quale fu ucciso suo padre.

La sparatoria si verificò il 25 agosto scorso. Carolina, incinta alla decima settimana, rimase ferita in maniera grave. Ecco il motivo per il quale la gravidanza e poi il nascita di Maria Liliana, di poco più di un chilo di peso, sono apparsi a tutti come un miracolo.

L’efferato delitto, si verificò in un cortile di Lauro, dove l’ex guardia giurata Domenico Aschettino, iniziò a sparare all’impazzata uccidendo il papà di Carolina, Vincenzo, e ferendo anche la mamma e il fratello. Secondo la versione dell’omicida il dramma sarebbe scaturito da una lite per motivi di viabilità.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.