Parla l’avvocato di Maradona: “Diego è un perseguitato, non un evasore”

di | 22 ottobre 2013 | Senza categoria | 0 commenti

foto Pisani“Maradona non è un evasore, né tantomeno, attraverso il gesto fatto durante la trasmissione “Che tempo fa”, aveva intenzione di mancare di rispetto a qualcuno. È stato solo un modo goliardico, come avviene, talvolta, nei film comici, di esprimere un forte disappunto per quella che considera, a ragione, una vera e propria persecuzione”. Angelo Pisani (il primo da sinistra nella foto), legale di Diego Armando Maradona, dopo aver accompagnato il noto fuoriclasse argentino in aeroporto a Milano, ha accettato di commentare con “La voce sociale” gli ultimi fatti che hanno avuto come protagonista l’ex numero 10 del Napoli.

Quando finirà questa telenovela tra il suo assistito e il Fisco italiano?

Una premessa. Contratti pubblicitari milionari, con importanti aziende di bevande e di articoli sportivi, avrebbero consentito a Maradona di saldare il debito da 40 milioni di euro con Equitalia, ma il Pibe de Oro ha sempre rifiutato questo compromesso per evitare di passare per un evasore fiscale. Perché non lo è. Gli feci questa proposta per scrupolo e per dovere professionale, malgrado fossi d’accordo con le sue idee.

L’iter legale a che punto è arrivato?

Siamo in attesa dell’appello. Ma porteremo la vicenda davanti alla Corte europea per i diritti dell’uomo, una volta che saranno esauriti tutti i gradi di giudizio. Quello che è accaduto a Maradona è un fatto grave e la giustizia europea dovrà dire la sua.

Per quale ragione?

Perché in Italia Diego viene usato come capro espiatorio nella lotta all’evasione fiscale. Pur essendo evidente la fondatezza delle sue ragioni.

Eppure c’è stata una sollevazione del mondo politico…

Se si riferisce al viceministro Fassina le posso dire che o parla senza conoscere la vicenda o lo fa per scopi meramente politici. Evidentemente non ha ben compreso dove sta il problema e quanto male ha subito – e continua a subire – Maradona.

E del commento del presidente del Consiglio, Enrico Letta, cosa ne dice?

Per dare un giudizio sarebbe bene informarsi, conoscere i fatti. Non si può condannare qualcuno senza nessuno ascoltare la sua versione dei fatti. Non crede? Come ho detto in precedenza Maradona non avrebbe avuto alcun problema a pagare, avendo ottenuto la disponibilità degli sponsor, ma avrebbe ammesso di essere ciò che, in realtà, non è. Vorrei anche aggiungere un ulteriore elemento di riflessione.

Quale?

Maradona ha sempre dichiarato, anche durante la trasmissione di Fazio, di non voler sfuggire e di voler andare fino in fondo alla questione. Cosa che faremo, finché non sarà accertata la verità su tutta questa storia.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.