Onu attacca la Ue definendo disumano l’accordo sui migranti con la Libia

Sui migranti, l’Onu punta il dito contro l’Unione Europea per “la sua politica di aiuto alle autorità libiche nell’intercettazione (dei barconi) nel Mediterraneo e il respingimento” verso le “orribili” prigioni della Libia, politica definita “disumana”. A dichiararlo l’Alto Commissario per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein.

“La sofferenza dei migranti detenuti in Libia è un oltraggio alla coscienza dell’umanità”, ha sottolineato.

Lascia un commento