Oltre 50 parlamentari in carcere. Ma solo per solidarietà

manetteOltre cinquanta parlamentari in carcere a Natale. Per gran parte della opinione pubblica sarebbe una liberazione. In realtà gli esponenti politici si tratterranno giusto il tempo di fare quattro chiacchiere con i detenuti.

Oltre 50 esponenti di tutti i gruppi di Camera e Senato vogliono quest’anno lasciare un segno tangibile di solidarietà ai detenuti delle carceri di alcune province italiane e hanno deciso di trascorrere con i carcerati il Natale e le altre festività. I parlamentari hanno predisposto un documento che mostreranno ai detenuti con riflessioni e proposte a fronte dei dati allarmanti che riguardano la questione carceraria. Previste anche proposte di legge su aspetti sensibili come l’affidamento a case famiglia delle recluse con figli in tenera età ed alcune agevolazioni per il lavoro in carcere.

L’iniziativa è promossa dalla associazione Argomenti 2000 per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica su una drammatica emergenza del Paese. Per deputato Pd Ernesto Preziosi – che parteciperà all’iniziativa, si tratta di “un gesto che da credenti, insieme ad altri parlamentari di buona volontà, vuole testimoniare quella attenzione agli ultimi che deve caratterizzare l’impegno politico. È una risposta al discorso del Presidente Napolitano alle Camere l’8 ottobre scorso ed vuole essere in sintonia con le parole espresse più volte dal Santo Padre”.

Lascia un commento