Morbillo, Italia maglia nera d’Europa

di | 9 gennaio 2014 | attualità | 0 commenti

Little baby get an injectionL’Italia conquista un nuovo record, negativo: circa un terzo dei casi di morbillo segnalati in tutta Europa riguardano il nostro Paese. È quanto emerge dall’ultimo rapporto dell’European center for diseases control (Ecdc), che fa riferimento al periodo tra novembre 2012 e ottobre 2013, in cui sono stati censiti 12 mila casi.

Se l’Italia è il Paese europeo dove il morbillo colpisce di più, in compagnia di Germania, Gran Bretagna, Olanda e Romania (per un totale di 3.400 casi sui 12 mila raccolti), è invece l’Olanda la nazione dove c’è la più alta concentrazione di casi per milioni di abitanti, con 130, seguita dalla Romania con 78 casi e dall’Italia con 56. Esempio virtuoso, il Portogallo, con un numero di casi per milioni di abitanti pari allo 0,1.

Il documento dell’Ecdc ci mostra quanto sia lontano l’obiettivo posto nel 2010 dal Comitato regionale europeo, di debellazione di morbillo e rosolia entro il 2015.

Unica soluzione: aumentare il numero di vaccinazioni per raggiungere e sostenere la più alta copertura possibile contro il morbillo, non solo nei bambini, che sono sicuramente i più colpiti, ma anche nei giovani adulti. A sostegno di questa tesi, altri dati del rapporto, nell’87 per cento dei casi la persona colpita non era vaccinata e in un altro nove per cento la vaccinazione era incompleta.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.