Mini-Imu, il pagamento slitta al 24 gennaio

di | 17 dicembre 2013 | attualità | 0 commenti

imuUn po’ di respiro per le famiglie italiane. Via libera della commissione Bilancio della Camera a un emendamento del relatore alla legge di Stabilità, riformulato, che prevede lo slittamento dal 16 al 24 gennaio del pagamento della mini rata Imu e della maggiorazione standard Tares. Salta il tetto all’1 per mille per l’aliquota Tasi proposto dal relatore: si torna all’aliquota massima del 2,5 per mille fissata dal Senato.
Inoltre l’emendamento prevede che in caso di leasing immobiliare la Tasi è dovuta dal locatario dalla data di stipula e per tutta la durata del contratto. Si stabilisce inoltre che i comuni possono affidare l’accertamento e la riscossione della Tari ai soggetti responsabili del servizio di gestione rifiuti nonché la gestione dell’accertamento e della riscossione della Tasi ai soggetti ai quali nello stesso anno risulta affidato il servizio di accertamento e riscossione dell’Imu.
Via libera inoltre della commissione Bilancio della Camera a un emendamento alla legge di Stabilità del relatore che prevede l’esenzione Imu per i fabbricati rurali a uso strumentale. Si riduce inoltre il moltiplicatore da 100 a 75 per i terreni di coltivatori agricoli.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.