Messaggio per la Giornata della Pace, a Salerno incontro con monsignor Toso

di | 30 gennaio 2014 | mondo cattolico | 0 commenti

monsignor Mario TosoUn incontro pubblico sul messaggio di Sua Santità Papa Francesco per la giornata mondiale per la Pace si terrà, su iniziativa del Liceo Statale “Alfano 1” di Salerno, venerdì 7 febbraio alle ore 11.00, presso il teatro “Augusteo”. L’evento, che gode del patrocinio del Comune di Salerno, ha per tema “La Fraternità come fondamento e via per la Pace”.

Dopo i saluti della professoressa Elisabetta Barone, Dirigente scolastico Alfano I°, che è anche Presidente Diocesana dell’Azione Cattolica, e delle autorità civili, ci sarà una introduzione di monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno. A seguire l’attesa prolusione di monsignor Mario Toso (nella foto), Segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace , già rettore dell’Università Salesiana. L’incontro sarà moderato dal direttore della Voce sociale, Carmine Alboretti.

Al termine del convegno il vescovo Toso, accompagnato dall’Assessore Espedito De Marino, si recherà nel vicino comune di Scafati, dove avrà modo di visitare il Presepe del Maestro Commentale, meta da anni di visitatori da ogni parte d’Italia nel cui contesto si sta immaginando di indire una manifestazione atta promuovere l’arte presepiale.

Istituita da Paolo VI, la Giornata mondiale della Pace viene celebrata il primo giorno di ogni anno con l’intento di richiamare il valore essenziale della pace e la necessità di operare instancabilmente per conseguirla. Quella che si  è svolta il 1° gennaio scorso è stata la 47ma e la prima del Pontificato di George Mario Bergoglio. Papa Francesco ha scelto di incentrare il proprio messaggio sul tema della “Fraternità, fondamento e via per la pace”. Il documento pontificio è stato presentato nella Sala stampa della Santa Sede da padre Federico Lombardi, dal vescovo Mario Toso e dal professor Vittorio V. Alberti, officiale presso il Dicastero che si trova in piazza San Calisto nel cuore di Trastevere.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.