Mercoledì al via il Progetto “Articolo 9 della Costituzione”

di | 28 ottobre 2013 | cultura | 0 commenti

CasavolaMercoledì alle 11, nella Sala della Regina di Palazzo Montecitorio si svolgerà la Manifestazione di apertura del Progetto e Concorso nazionale “Articolo 9 della Costituzione – Cittadinanza attiva per valorizzare il patrimonio culturale della memoria storica a cento anni dalla prima guerra mondiale”.

Gli interventi introduttivi saranno di Caterina Pes, Segretario Presidenza Camera, Carmela Palumbo, Direttore generale Ordinamenti scolastici Miur, Anna Maria Buzzi, Direttore generale Valorizzazione patrimonio culturale Mibac, Marco Tamaro, Direttore Fondazione Benetton studi ricerche, Silvia Calandrelli, Direttore Rai Educational. A seguire il professor Francesco Paolo Casavola (nella foto), Presidente emerito Corte Costituzionale, terrò una lectio magistralis sul tema “Il patrimonio della memoria storica come patrimonio culturale della nazione”. L’appuntamento sarà trasmesso in diretta sulla webtv della Camera.

Il Progetto è stato riproposto sulla scia del successo che ha riscosso nello scorso anno. “Articolo 9 della Costituzione” è promosso da Direzione Ordinamenti del Ministero dell’Istruzione, Fondazione Benetton e Ministero dei Beni culturali-Direzione per la valorizzazione ed è rivolto a tutte le scuole superiori ed alle classi terze delle scuole medie italiane, anche all’estero. L’obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio storico della memoria, in occasione dei cento anni dalla Prima guerra mondiale. Sempre con la volontà di potenziare l’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione” all’interno delle scuole e l’educazione al patrimonio culturale. Il Progetto prevede per le scuole un ciclo di 18 incontri con studiosi della materia da ottobre a febbraio, trasmessi in streaming su http://www.articolo9dellacostituzione.it/ e seguiti dal vivo da un centinaio di studenti.

Gli studenti sono invitati a realizzare, al termine del percorso didattico, un documento digitale che raccolga e illustri i contenuti della ricerca effettuata o anche un breve video o un servizio radiofonico, della durata non superiore a cinque minuti. Gli elaborati prodotti dalle scuole superiori saranno indirizzati ai loro compagni della terza media, che saranno partecipi della valutazione e la premiazione delle classi vincitrici si terrà a Roma, presso il Senato alla fine dell’anno scolastico.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.