Mercato immobiliare in calo, torna ai livelli del 1985

di | 10 marzo 2014 | economia | 0 commenti

vendesiLa crisi colpisce duro ogni settore, compreso quello della compravendita degli immobili.  Il mercato immobiliare residenziale infatti torna sotto i livelli del 1985 con 403.000 compravendite nel 2013, il 9,2% in meno rispetto al 2012. È quanto emerge dall’Osservatorio del mercato immobiliare Omi dell’Agenzie delle entrate.

Nel 2013 il valore di scambio delle abitazioni compravendute in Italia è stato stimato pari a 66,8 miliardi, circa 8 miliardi di euro in meno del 2012, con un calo del 10,7%.

Le abitazioni acquistate con mutuo ipotecario sono invece diminuite nel 2013 del 7,7% e complessivamente i mutui hanno raggiunto un valore di 17,5 miliardi di euro (il 10,6% più basso rispetto al 2012). Il capitale medio prestato per unità abitativa è in calo a 122 mila euro (-4%). Il tasso di interesse medio è sceso al 3,94% (-0,31%) e la rata media è calata a 682 euro (era 720 nel 2012).

Insomma, per chi ha disponibilità economica questo è il momento migliore per acquistare una casa.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.