Manca il pediatra, volontario dell’Auser si offre di lavorare gratis

di | 17 ottobre 2013 | solidarietà | Commenti disabilitati su Manca il pediatra, volontario dell’Auser si offre di lavorare gratis

pediatriaManca il pediatra, un volontario si offre di sostituirlo. Nell’Italia dei ritardi e dei disservizi può accadere anche questo. A Serradifalco in Sicilia da due mesi 320 bambini erano senza pediatra. Grazie ad una convenzione tra il Comune e l’Auser, l’ex primario di pediatria dell’ospedale  Canicattì, Puccio Dolce, si è offerto di  lavorare senza compenso.

Il medico, che è stato anche vicepresidente della Provincia, è un volontario dell’associazione e non ha avuto la minima esitazione nel proporsi per venire incontro alle esigenze dei piccoli pazienti e delle loro famiglie, comprensibilmente preoccupate.

Il posto di pediatra era vacante dai primi di settembre, quando il medico che ricopriva l’incarico è stato trasferito senza essere rimpiazzato, provocando la reazione e le proteste dei genitori e la mobilitazione di alcune associazioni locali.

A Serradifalco, la sola fascia di età tra 0 e 6 anni comprende 320 bambini. La vicenda è finita alla Camera dei Deputati, grazie all’intervento  dell’onorevole Sergio Boccadutri, il quale non ha potuto fare a meno di evidenziare che “nel momento in cui la sanità manca anche per i più piccoli, abbiamo davvero toccato il fondo”. Il parlamentare ha annunciato la propria intenzione di presentare un’interrogazione al ministro affinché i presidi minimi sul territorio siano garantiti.

Comments are closed.