Legge di stabilità: vigili del fuoco, poliziotti, penitenziari e forestali in piazza

di | 18 novembre 2013 | attualità | 0 commenti

Vigili-del-FuocoDomani i sindacati dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato, scenderanno in piazza in 110 città italiane e a Roma davanti a Palazzo Chigi contro i tagli e le penalizzazioni contenute nel disegno di legge di stabilità, che se non corretti comporteranno una pericolosa riduzione della sicurezza dei cittadini. Il sindacato dei vigili del fuoco Conapo, come sempre, sarà presente in gran forze a difesa del personale e contro i tagli alle assunzioni.

Per Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco “la situazione dei vigili del fuoco è ormai insostenibile ed i tagli alle assunzioni e ai capitoli di funzionamento del nostro Corpo stanno mettendo a dura prova il soccorso verso i cittadini, per questo chiediamo ai politici di intervenire sulla legge di stabilità”.

“In questo contesto di tagli – conclude – i vigili del fuoco, tra tutti i corpi dello stato, sono i più penalizzati in quanto a retribuzioni, pensioni, carriere e mancati riconoscimenti dell’attività usurante, e non possono subire altri tagli”.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.