Le necessità delle pazienti oncologiche

di | 29 ottobre 2013 | sanità | 0 commenti

di Alessandro Bovicelli*

mediciLavoro in un reparto di  ginecologia. Ho a che fare prevalentemente con pazienti oncologiche. Credo che queste pazienti abbiano delle necessità particolari sia per gli interventi molto complessi ed invasivi che si effettuano e che hanno bisogno di una cura post-operatoria altrettanto complessa  che coinvolge professionisti di altre strutture quali chirurghi generali ed urologi per esempio, sia per  l’impegno  sotto il profilo psicologico con l’intervento talvolta della figura specifica dello psicologo oncologo.

Sarebbe più appropriato quindi che queste pazienti fossero trattate in camere differenti da quelle dove si vivono patologie benigne che impegnano, sotto tutti i profili, in misura molto più leggera sia la donna stessa, sia il personale medico che quello infermieristico.

*ricercatore nell’Università di Bologna

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.