L’aborto non è un diritto umano, petizione contro il Rapporto Estrela

di | 9 dicembre 2013 | attualità | 0 commenti

EstrelaIl Parlamento europeo si appresta a compiere un misfatto senza precedenti. È previsto per domani, infatti, il voto sul Rapporto Estrela su “Salute e diritti sessuali e riproduttivi”. Il progetto intende promuovere l’aborto come diritto umano e vincolare i sovvenzionamenti concessi dall’Europa ai paesi terzi alla loro disponibilità a legalizzare questo tipo di pratica. Inoltre, l’iniziativa mira ad aumentare gli aiuti economici comunitari ricevuti dalla lobby abortista.

Ma non finisce qui. il testo attacca apertamente l’obiezione di coscienza degli operatori sanitari e si dimostra ostile verso gli ospedali gestiti da enti religiosi. Il documento propone un programma di educazione sessuale per i bambini a partire dai quattro anni, svilisce il ruolo educativo dei genitori e orienta l’apprendimento della sessualità secondo le direttive delle lobby Lgbt. In definitiva, il raporto viola apertamente il principio di sussidiarietà, colonna portante di tutti i trattati e le dichiarazioni dei diritti internazionali, oltre che rappresentare un’indebita invasione di campo del Parlamento Europeo in materie di competenza dei singoli Stati.

Il provvedimento, rinviato dall’aula lo scorso 22 ottobre, è stato approvato nuovamente dalla Commissione Diritti della donna (con modifiche insignificanti) e ora ritorna al vaglio dell’aula. È evidente l’influenza della potente International Planned Parenthood Federation (la principale lobby abortista) che pretende di vanificare la grande iniziativa popolare UnoDiNoi, che ha raccolto due milioni di adesioni a sostegno del diritto alla vita fin dal concepimento.

CitizenGO ha promosso una petizione al seguente indirizzo internet (http://www.citizengo.org/it/1224-no-al-rapporto-estrela) con la quale chiede a tutti i gruppi del Parlamento europeo di appoggiare le due mozioni alternative al documento e di respingere l’originale. Oggi è il tempo di firmare, e invitiamo tutti i coloro che si ritengono con orgoglio cittadini europei a firmare immediatamente questa petizione, contro la Risoluzione Estrela. L’Europa è di tutti, e ben altra è l’Europa che vogliamo! Facciamoci sentire.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.