Italia deferita alla Corte di giustizia Ue per smog e rifiuti

di | 17 maggio 2018 | ambiente, Unione europea | 0 commenti

L’Italia ha violato le norme antismog e non ha eseguito le disposizioni relativamente all’abbattimento degli ulivi colpiti da xylella, questo almeno secondo la commissione Ue che ha deferito il nostro Paese alla corte di giustizia europea e lo ha fatto proprio nel momento in cui si sta formando un governo che, per così dire, non fa dell’amore verso le istituzioni Ue il suo cavallo di battaglia. Per quanto riguarda la questione inquinamento la violazione si riferisce alle emissioni di particolato Pm10

Con la stessa motivazione, l’esecutivo Ue ha deferito Ungheria e Romania e ha denunciato alla Corte anche Francia, Germania e Regno Unito per il superamento dei limiti di biossido di azoto. Quanto al batterio killer degli ulivi, l’accusa è di per non aver pienamente applicato le misure Ue, tra cui l’abbattimento delle piante malate.

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.