Inflazione, Codacons: una tassa annua di 167 euro per una famiglia di tre persone

di | 13 marzo 2014 | attualità | 0 commenti

inflazione“Era ora che l’inflazione si abbassasse in modo consistente, visto che dal 2007 i consumi stanno crollando”. Così il Codacons commenta i dati definitivi resi noti dall’Istat in base ai quali l’inflazione a febbraio è scesa allo 0,5% su base annua.
“Il problema è che questo rallentamento dei prezzi è destinato a durare ben poco, considerato che è dovuto in gran parte alla discesa dei prezzi dei carburanti e che al primo di marzo è scattato l’ennesimo aumento delle accise con tutti i conseguenti effetti sui prezzi dei prodotti trasportati, a cominciare dagli alimentari freschi”, rileva l’associazione di consumatori.
In ogni caso questa bassa inflazione, tradotta in cifre, equivale, “in termini di aumento del costo della vita, ad una tassa annua pari a 167 euro per una famiglia di tre persone, il che vuol dire che, comunque, continua ad erodersi il potere d’acquisto delle famiglie già in difficolta’”.
Per quanto riguarda le città, secondo il Codacons, la stangata maggiore è per i cittadini di Bolzano che per una famiglia di tre persone spenderanno 497 euro in più su base annua. Segue Genova con 286 euro e al terzo posto i milanesi, con 241 euro. Va meglio per i romani, che su base annua spenderanno 138 euro in più. In controtendenza, invece, i veneziani per i quali ci sarà un risparmio di 205 euro.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.