Indagine su Equitalia per favori a imprenditori e professionisti. Pisani (“Noi consumatori.it”): subito Commissione parlamentare d’inchiesta

di | 19 settembre 2013 | attualità | Commenti disabilitati su Indagine su Equitalia per favori a imprenditori e professionisti. Pisani (“Noi consumatori.it”): subito Commissione parlamentare d’inchiesta

EQUITALIAAvrebbero garantito vantaggi finanziari a imprenditori e professionisti, accogliendo istanze di rateizzazione di cartelle esattoriali anche in assenza dei requisiti. Questa l’accusa ipotizzata dalla Guardia di Finanza che ha effettuato complessivamente 29 perquisizioni a Roma, Latina, Genova, Napoli e Venezia, tre acquisizioni documentali negli uffici di Equitalia, dell’Inps e presso i domicili degli indagati. Nell’inchiesta, destinata a far discutere, figurano cinque indagati.

Tra i destinatari del provvedimento di perquisizione anche l’ex Direttore Regionale Equitalia del Lazio, attuale Direttore Regionale Liguria. Gli investigatori sono anche convinti anche che i cinque avrebbero anche interferito nelle procedure di versamento dei contributi previdenziali alterando così sia la correttezza dei dati relativi ai pagamenti, sia la loro visibilità, con l’obiettivo di ottenere la rinuncia, da parte dell’ente di riscossione, ad adottare procedure di esecuzione immobiliare.

Sulla vicenda è intervenuta l’associazione Noiconsumatori.it, per il tramite del presidente Angelo Pisani. Quest’ultimo, che è anche leader del movimento politico AntiEquitalia, esperto ed interprete di punta della battaglia contro incostituzionali sistemi di riscossione e le note cartelle pazze che hanno pregiudicato tanti italiani e onesti imprenditori costretti a chiudere, attraverso un comunicato, insiste nel chiedere trasparenza e nel pretendere la regolarizzazione del sistema di riscossione.

“Ora basta – tuona il professionista – lo gridiamo da anni che in Italia il pesce puzza dalla testa, purtroppo solo se hai le conoscenze non paghi il conto o risparmi e si giunge a compromessi, vedi favor a banche, società sportive e politici , ma se sei un povero cittadino ti tolgono anche la casa, lauto e in primis la dignità di uomo”. “Per questo – conclude – occorre subito una commissione parlamentare d’inchiesta per accertare tutte le violazioni e scandali del sistema della riscossione esattoriale spesso tollerate anche dalle autorità per la errata presunzione di non favorire gli evasori ma mortificando leggi e principi costituzionali. E adesso è un’esigenza morale politica e istituzionale, al di là dell’azione giudiziaria in corso, fare luce su 10 anni di riscossione da Gestline a Equitalia ascoltando tutte le vittime e valutando tutti i reclami e denunce dei cittadini”.

Comments are closed.