In un convegno i dati sulla fruizione dei musei da parte degli universitari

di | 8 ottobre 2013 | cultura | Commenti disabilitati su In un convegno i dati sulla fruizione dei musei da parte degli universitari

gnam_museo_arte_modernaIl 10 e l ’11 ottobre prossimi si terrà un convegno internazionale sul ruolo del museo nella formazione dei giovani adulti: atteggiamenti, motivazioni, emozioni e processi di apprendimento, promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione e dal Laboratorio di Psicologia sperimentale dell’Università Roma Tre in partnership con la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea. Nell’ambito dei lavori del convegno saranno presentati i risultati di un progetto di ricerca finanziato dall’Ateneo Roma Tre e coordinato dal professor Stefano Mastandrea sulla fruizione museale degli studenti universitari in diverse realtà europee ed extraeuropee.
Nel corso della sessione di venerd ì 11 alle 15 che si terrà presso la Galleria nazionale di arte moderna, saranno presentate le attività e i risultati delle ricerche sul pubblico svolte dall’Osservatorio sui visitatori della importante struttura.
Il convegno internazionale ha come obiettivo l’approfondimento del ruolo del museo, quale spazio formativo – culturale finalizzato a promuovere modalità di apprendimento di tipo informale, alternative e complementari a quelle scolastiche, che arricchiscono la formazione culturale degli individui, in particolare dei giovani. Dalle ricerche nazionali e internazionali, risulta che il pubblico composto da giovani è sottorappresentato rispetto al totale dei visitatori dei musei.
Tuttavia gli studenti universitari costituiscono una fascia importante di pubblico e l’Università e i musei hanno un ruolo rilevante nel creare le condizioni per facilitarne la fruizione e l’apprendimento.
Appaiono rilevanti, perciò, le ricerche sistematiche svolte a livello internazionale dalle università e dai musei al fine di analizzare tale fenomeno da diverse prospettive: psicologiche, pedagogiche e sociologiche.
Il progetto è, inoltre, orientato a costituire un network di ricercatori internazionali qualificati che possano dare un contributo significativo sia teorico, sia di indagine empirica. In particolare, si intende svolgere uno studio a livello internazionale da condurre in base all’analisi della letteratura specialistica sull’interazione individuo-museo e sulla funzione educativo-formativa dei musei. Infine si tenta di costruire un sistema di conoscenze e di strategie formative volte ad accrescere negli studenti universitari la sensibilità e la capacità di riflessione rispetto al ruolo della fruizione museale nella propria educazione culturale e professionale, in particolare per quelle professioni che si occupano di formazione, in modo da favorire il consolidamento e la fruizione per le generazioni future. Gli atti del convegno saranno pubblicati in una sede editoriale di rilievo internazionale.

Comments are closed.