Il Colle ha fiducia nelle rassicurazioni del Cav., ma il video-messaggio è pronto

di | 5 settembre 2013 | politica | Commenti disabilitati su Il Colle ha fiducia nelle rassicurazioni del Cav., ma il video-messaggio è pronto

napolitano_berlusconiIl video-messaggio del Cavaliere che aprirà la crisi di governo sarebbe già pronto. Questo, almeno, dicono i soliti bene informati e, conoscendo la personalità eclettica del Cavaliere, non nutriamo dubbi sul fatto che l’ex premier sia pronto al lancio dell’ennesima “crociata”.

Il conto alla rovescia, dunque, è già iniziato. Ma a complicare le cose ci si è messa una indiscrezione del Quirinale. Ambienti vicini al Colle hanno fatto sapere che “il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non sta studiando o meditando il da farsi nel caso che venga aperta una crisi di governo perché, avendo già messo nella massima evidenza che l’insorgere di una crisi precipiterebbe il Paese in gravissimi rischi, conserva la fiducia nelle ripetute dichiarazioni dell’onorevole Silvio Berlusconi, in base alle quali il governo continua ad avere sostegno della forza da lui guidata”.

Parole informali che suonano come una sorta di ammonimento a Silvio Berlusconi ed ai suoi “falchi” decisi ad ottenere, a tutti i costi, un salvacondotto per il proprio leader finito nel mirino della Corte di Cassazione.

La replica dei sostenitori della causa del Cavaliere non si è fatta attendere Per il senatore ed ex ministro Sandro Bondi il Pdl da tempo confida “che il Capo dello Stato non ignori la drammaticità della situazione e prenda seriamente in esame un provvedimento esaustivo che le sue prerogative gli consentono di assumere nell’interesse dell’Italia, un provvedimento che scongiuri gli effetti di una sentenza allucinante e il tentativo della sinistra di approfittare di questa sentenza per portare a compimento il disegno perseguito da 20 anni di eliminare il leader dello schieramento dei moderati dalla vita politica”.

La domanda, come direbbe Lubrano, sorge spontanea: quando la politica tornerà ad occuparsi a tempo pieno delle esigenze dei comuni cittadini?

Comments are closed.