I giovani dell’Agrario di Siena incontrano il Parlamento della Legalità

di | 3 febbraio 2014 | attualità | 0 commenti

Siena3Anche se la pioggia non ha dato tregua erano tutti presenti, attenti e interessati ad ascoltare e intervenire per chiedere “come ” agire per un presente più vero, dove testimonianza e coerenza di vita non sporchino più le loro speranze.

I giovani dell’Istituto Agrario di Siena, convocati nell’aula magna del Convento francescano annesso alla Basilica della cittadina, hanno incontrato i vertici del Parlamento della Legalità
“Una giornata di quelle che non si dimenticano facilmente – si legge in una nota dell’Associazione – poichè, dalle ore 9 alle ore 12,30, si sono scanditi ore e ore di silenzio, ascolto, interventi e la visione di documentario”.
E poi le domande, tante domande. A rispondere due relatori già consolidati nel dialogo con gli studenti: Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità e Alessandro Sammaritano giovane Coordinatore Nazionale per le iniziative culturali del mondo giovanile e scolastico.

In platea un giovane sventola il tricolore: “È di mio nonno- dice non senza orgoglio – è una bandiera del 1954 e oggi sapendo che venivate voi l’ho portata con orgoglio per dire che siamo tutti italiani”. E giù entusiasmo, applausi, silenzi, azioni forti per unire il cuore dell’Italia e quello dei suoi giovani che chiedono Verità e Giustizia, studenti che vogliono farsi fotografare e sventolare il tricolore per dire che loro ci sono, sono vivi e sono attenti e non accettano la sub cultura dell’odio e dei compromessi e sanno chiamare la violenza e la mafia per nome e cognome.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.