Forum cattolico a Napoli, Sepe e la cooperazione in campo

di | 13 gennaio 2014 | mondo cattolico | 0 commenti

forum-associazioni-cattolicheUniti – politica e società civile – dal senso di responsabilità, per perseguire il bene comune. Questo l’invito che giunge dal Forum delle persone e delle associazioni nel mondo dal lavoro. “Questa giornata di oggi credo che sia un’occasione unica per intraprendere un cammino all’insegna della responsabilità. È un richiamo a tutti ad essere più responsabili nel fare le cose con concretezza e soprattutto a fondere un’attività, la politica, su basi un po’ più serie”. Così l’arcivescovo metropolita di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe intervenuto al convegno “Per una nuova classe dirigente al servizio del bene comune. Per una politica della responsabilità”.

“La politica – prosegue il porporato – ha bisogno di un’etica che chiama poi alla responsabilita di tutti”. Rivolgendosi ai politici poi aggiunge: “Vi è stato dato un potere, ma non dovete utilizzare il potere per il potere, bensi per seguire la comunita e la società. Voi – conclude il cardinale – siete responsabili del bene comune di tutti, non di un bene personale o del bene di un partito”.
”Giornate come questa servono a noi più che ai giovani”. Così il ministro per i Trasporti e le infrastrutture, Maurizio Lupi, anche lui intervenuto al Forum. ”Torniamo in mezzo a quelli a cui la politica dovrebbe dare risposte – ha affermato – Credo che sia l’occasione per ricordarsi il perché si decide di fare politica che deve essere completamente al servizio del bene comune”.
Il ministro della Difesa, Mario Mauro, ha inviato un messaggio: ”Sono anni complicati: il nostro amato Sud è martoriato, maltrattato e vilipeso. Finché continueremo a impegnarci per riportarlo alla dignità che merita, finché saremo impegnati a rimettere al centro la persona, i suoi diritti, i suoi sogni e aspettative, finché ognuno di noi continuerà ad affermare bellezza, verità e onestà attraverso lo studio o l’impegno sociale – ha scritto nel messaggio – la speranza sarà viva e il cambiamento possibile”.

“La classe politica e dirigente troppo spesso, non è all’altezza del compito – dice rivolgendosi ai ragazzi presenti all’evento -, siate severi e impegnatevi, c’è bisogno di voi”. “I valori su cui puntare – ha concluso il ministro – restano scuola, formazione, cultura, amore per il prossimo e impegno civile”. Carlo Mitra, commissario Confcooperative Campania, ha sottolineato le risposte che la cooperazione può offrire – ed offre – in un momento di pesante crisi. “Solo l’anno scorso – ha spiegato – sono nate cento nuove cooperative, e in tante sono coinvolti under 35”.  Per Mitra è il lavoro la chiave per la crescita e la dignità personale, e ogni omissione in questo senso (fondi europei non spesi, ad esempio) è un peccato sociale.

Al Palabarbuto di Napoli, alla presenza di tremila studenti di Istituti di istruzione secondaria e Atenei della Campania, sono intervenuti i vertici nazionali delle associazioni che compongono il Forum (Raffaele Bonanni – Cisl; Gianni Bottalico – Acli; Carlo Costalli – Movimento Cristiano Lavoratori; Cesare Fumagalli – Confartigianato; Carlo Mitra – Confcooperative; Roberto Moncalvo – Coldiretti; Bernhard Scholz – Compagnia delle Opere). Hanno partecipato all’evento anche il presidente della Giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro, il presidente della Svimez, Adriano Giannola. Il Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica nel mondo del lavoro rappresenta più di 11 milioni di associati complessivamente in Italia, di cui oltre 500 mila solo in Campania.

Lascia un commento

Devi essere loggato per scrivere un commento.